Strategie SEO per e-commerce

Strategie SEO per e-commerce

Come migliorare il posizionamento di un negozio online sui motori di ricerca? Ecco uno dei quesiti più ricorrenti che vengono rivolti ai migliori esperti e professionisti SEO.

La Search Engine Optimization (SEO) per un e-commerce sostanzialmente non si differenzia da quella di ogni altro sito informativo, anche se ci sono determinate particolarità tipiche degli shop online a cui si deve prestare la dovuta attenzione.

Gli obiettivi che si possono raggiungere lavorando attentamente sulla SEO di un ecommerce sono:

  1. incrementare il fatturato e quindi i profitti di vendita
  2. accrescere il numero dei visitatori e dei potenziali clienti
  3. generare maggiore traffico organico sul sito
  4. costruire e consolidare la Brand Reputation del negozio online
  5. rendere i risultati di visibilità e di conversione duraturi nel tempo.

Visibilità online e fiducia dei motori di ricerca e dei clienti non si conquistano facilmente: per questo è molto importante affidarsi a professionisti e aziende specializzate in materia di SEO per apportare i miglioramenti strategici che consentano al sito e-commerce di ottenere un vantaggio competitivo di medio-lungo periodo rispetto alla concorrenza.

Occorre una buona quantità di tempo e di pazienza (i primi risultati SEO potrebbero arrivare anche a distanza di mesi e, talvolta, anche di anni), oltre che la necessità di investire un budget sufficiente in marketing e pubblicità: quanta più attenzione si presterà all’ottimizzazione SEO, tanto più alta sarà la probabilità di guadagnare terreno rispetto ai competitor nelle SERP di ricerca, e quindi di intercettare clienti in linea con i nostri obiettivi e aumentare click e conversioni.

Strategia SEO per e-commerce: studiare il mercato

Prima di procedere con l’ottimizzazione SEO vera e propria, è importante tenere in considerazione che saper gestire un negozio “virtuale” richiede ottime competenze di analisi e di marketing. Se si desidera che la propria attività abbia successo, è infatti fondamentale cominciare dallo studio del mercato target, proseguendo con l’analisi delle SERP (Serch Engine Result Page), dei concorrenti e delle eventuali opportunità o minacce interne allo specifico settore in cui opera la vostra azienda (analisi SWOT ovvero uno strumento di pianificazione strategica usato per valutare i punti di forza (Strengths), le debolezze (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) di un progetto o in un’impresa o in ogni altra situazione in cui un’organizzazione o un individuo debba svolgere una decisione per il raggiungimento di un obiettivo).

In questa fase di pianificazione strategica è bene avviare ricerche di mercato approfondite, con il supporto di questionari online, panel test e affidarsi a software di analisi che consentano di farsi un’idea generale sulle potenzialità del mercato e sui concorrenti.

È un gravissimo errore saltare l’analisi del settore in cui opera lo Store ecommerce e non prendere in considerazione la concorrenza.

Lo studio delle Keyword è importante per uno shop online

In questa fase è buon suggerimento affidarsi ad aziende specializzate oppure utilizzare degli adeguati strumenti di keyword research, che forniscono una lista di parole chiave dalla quale è possibile “estrapolare” quelle più affini al business specifico. Utilizzando un foglio Excel è possibile dividere le keyword più generiche da quelle più specifiche e analizzare le ricerche medie mensili.

La migliore strategia per ottenere più risultati in termini di posizionamento e di conversione è quella di focalizzarsi su un segmento di mercato specifico. I risultati in termini di performance saranno sicuramente maggiori.

È molto importate lavorare sulle keyword per valutare il nome più idoneo dei prodotti da vendere e la categoria merceologica di appartenenza.

I contenuti e le descrizioni delle schede dei prodotti che saranno venduti sull’e-commerce dovranno essere curati in ottica SEO, tenendo in appropriata considerazione le keyword precedentemente selezionate. 

Molto utile per intercettare potenziali clienti è la geolocalizzazione delle keyword, considerando che molti consumatori ricercano un determinato prodotto o servizio nella città in cui vivono o frequentano per motivi di lavoro.

Ad esempio, nel caso di un ecommerce di occhiali, si potrebbero usare le seguenti keyword:

  • Occhiali da sole Roma
  • Occhiali ultima moda Milano
  • Accessori lusso Napoli

Il SEO ai tempi di Google BERT

Il panorama SEO è in continua evoluzione e l’ultimo grande cambiamento è Google BERT, acronimo di Bidirectional Encoder Representations from Transformers che va ad influire sulle keyword e sulle ricerche degli utenti.

BERT è il nuovo algoritmo che permette a Google di capire ancora meglio le ricerche degli utenti utilizzando l’apprendimento automatico dell’Intelligenza Artificiale (AI) che permette a Google di interpretare il contesto in cui sono inserite le parole.

BERT non considera solo una parola alla volta nelle ricerche con parole chiave, ma valuta il contesto e la relazione tra le parole nella frase. Quindi, legge e analizza la frase nel suo complesso offrendo dei risultati sempre più pertinenti. Questa capacità con cui cerca di interpretare sempre meglio il complesso linguaggio umano rende BERT unico. Anche se non sostituisce RankBrain, il precedente algoritmo di Google, ma piuttosto è stato progettato affinché lavorino insieme.

L’obiettivo di Google è quello di fornire agli utenti un servizio sempre più efficiente e che sia utile e soddisfacente per chi naviga online anche e soprattutto nella ricerca di prodotti e servizi da acquistare.

Infatti, con BERT le pagine che verranno premiate sono quelle che contengono contenuti di qualità e che rispondano ai vari intenti di ricerca degli utenti. Quindi che diano le risposte adeguate a domande e argomenti che le persone stanno cercando.

BERT influisce in modo rilevante sul posizionamento del sito web. Quindi, per riuscire ad essere tra le prime posizioni della SERP, occorre avere contenuti di alta qualità, qualificati e pertinenti. Per ognuno dei servizi o prodotti è necessario prevedere descrizioni uniche, dettagliate e che spieghino bene al cliente tutte le loro caratteristiche.

L’importanza di prevedere contenuti originali

I contenuti e le descrizioni dei prodotti o dei servizi offerti sullo Store online devono essere il più possibile originali e non dovrebbero essere copiati o soprattutto plagiati da altri siti.

Il buon posizionamento dell’e-commerce dipende anche dalla capacità di scrivere i contenuti in ottica SEO: il copywriting strategico è fondamentale per preparare schede prodotto con descrizioni davvero uniche, non copiate da altri siti, con foto e immagini accattivanti.

È importante affidarsi a copywriter che scrivano i contenuti caratterizzando opportunamente le schede prodotto e rendendole quanto più appetibili ed interessanti per i consumatori.

Scrivere un contenuto originale evita di incorrere in possibili penalizzazioni da parte di Google e costituisce un fattore distintivo per aiutare il sito e-commerce a posizionarsi meglio sui motori di ricerca.

Scegliere delle URL SEO che siano appropriate

Un importante consiglio per ottimizzare il posizionamento di un ecommerce sui motori di ricerca è quello di preferire un URL “parlante” o meglio SEO compliance. Gli URL devono essere quanto più descrittivi della pagina web che rappresentano e devono contenere il nome del prodotto o servizio da vendere e possibilmente la categoria di riferimento.

Grazie agli URL SEO appropriati sarà molto più facile l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca come pure la memorizzazione nella mente dei consumatori online.

Risulta fondamentale riscrivere gli URL in modo chiaro e rappresentativo, per evitare di fare apparire l’indirizzo della pagina prodotto con caratteri strani (come codici catalogo) o con pochi parametri descrittivi. Un esempio pratico di URL ottimizzato in ottica SEO per il proprio sito di e-commerce potrebbe essere: occhiale-sole-gucci-nero.htm, piuttosto che semplicemente occhiale-gucci.htm.

Utilizzare le giuste Breadcrumbs sul sito e-commerce

Oltre agli URL descrittivi è importante ottimizzare i breadcrumb o “briciole di pane” che svolgono una funzione di orientamento e di guida alla navigazione all’interno del sito web.

Queste etichette ricoprono una funzione importante per il commercio elettronico, dato che consentono una navigazione “a ritroso”, ad esempio un visitatore che vuole raggiungere una categoria di prodotto senza dover accedere nuovamente dalla home page del sito.

Ottimizzare le singole Pagine HTML

Per rendere il negozio online adeguatamente ottimizzato dal punto di vista SEO e scalare sui motori di ricerca, è importante inserire il nome del prodotto o servizio nel titolo della pagina, curare la descrizione nel dettaglio e ottimizzare tutti gli elementi della pagina HTML, da quelli della formattazione alle altre informazioni presenti nel Header Tag. Anche i Rich Snippet, ovvero quanto viene visualizzato sui risultati di Google quando facciamo una qualsiasi ricerca, influenzano molto il Click Through Rate nelle SERP.

Le immagini inserite all’interno del negozio online sono altrettanto importanti per la SEO: il nome del prodotto dovrebbe sempre apparire nella breve descrizione nell’Alt Text. Il file immagine deve essere in formato .jpeg. Trattandosi di un negozio con “vetrine” virtuali un utile suggerimento è quello di caricare numerose foto del prodotto in un formato di piccole dimensioni. Le foto ovviamente dovrebbero essere professionali e di qualità rilevata l’importanza visuale dei prodotti da vendere sul canale online.

Come avrai compreso dai suggerimenti riportati in questo breve articolo è davvero possibile fare crescere il proprio ecommerce sfruttando le tecniche dell’ottimizzazione SEO. Affidati ad una azienda specializzata in Digital Marketing e Digital Transformation che sia in grado di offrirti la migliore consulenza professionale e sappia valorizzare al meglio il tuo negozio “virtuale”.

ST – METAXY